Massaccesi inseguito minacciosamente da un cane pastore abruzzese

E’ ancora scosso e con il fiatone Daniele Massaccesi, medico di famiglia ed ex assessore ai servizi sociali, per la brutta avventura che ha vissuto ieri mattina mentre passeggiava sotto Villa Gigli con il suo cane simile ad un pastore tedesco. Poco distante da lui, nella bella collina di Montarice, a circa trecento metri stava pascolando un gregge di pecore guardate a vista da due cani pastori bianchi abruzzesi. Uno di questi, molto probabilmente  avvertendo come pericolo la presenza del cane tenuto al guinzaglio da Massaccesi, ha iniziato, abbaiando furiosamente, a correre minacciosamente verso di loro facendo così scappare al gran trotto l’ex assessore e il suo cane. Una corsa con la lingua di fuori ma con tanta energia sulle gambe per l’adrenalina che è esplosa nelle sue vene. Il cane pastore di grossa taglia si è fermato, per fortuna, a pochissimi metri da loro per poi far ritorno al gregge. “Ho vissuto, afferma Massaccesi, una grande emozione ma per fortuna tutto si è risolto solo con un enorme spavento.”

;

Lascia un commento