Rapina al Kebab di via Dalmazia. Arrestato H.L. albanese residente nel rione Le Grazie

src=http://www.radioerre.net/notizie/images/articoli/carabinieri/rapinaRapina a mano armata ieri sera al negozio di kebab di viale Dalmazia a Recanati, poco fuori dal centro storico della città. Verso le 20,30 H.L., un albanese di 34 anni residente in città in via Monte San Vicino, nel rione le Grazie, è entrato nel negozio, che in quel momento ero vuoto, e con il volto completamente travisato dal casco integrale che indossava, ha intimato al gestore, Aid idir lhacen, un marocchino di 41 anni che risiede in un appartamento in affitto proprio sopra l’esercizio, insieme alla moglie e ai suoi due figli, di consegnargli l’incasso della giornata. Al rifiuto del titolare fra i due si è scatenata una colluttazione terminata quando l’albanese ha ferito l’uomo alle mani e al volto con un coltello. Subito dopo si è allontanato velocemente a piedi, con la cassa del registratore sotto braccio con dentro circa 400 euro, in direzione del quartiere di Villa Teresa e da qui verso l’ex area camper e il cimitero cittadino. Il titolare del negozio nel frattempo, seppur ferito, è uscito dal locale in cerca di aiuto e la fortuna ha voluto che proprio in quel momento lungo viale Dalmazia transitasse l’auto dei Carabinieri di Recanati che si sono fermati immediatamente. A loro l’uomo ha raccontato quanto gli era accaduto e ha fornito tutti i particolari per individuare il ladro. Operazione perfettamente riuscita in quanto i militari lo hanno acciuffato poco dopo proprio davanti al cimitero con in mano ancora sia il coltello che la cassa del registratore con i soldi che è stata prontamente restituita al legittimo proprietario. L’albanese, colto in flagranza di reato, è stato arrestato e tradotto immediatamente al carcere di Montacuto. Il commerciante, invece, è stato trasportato dal 118 all’ospedale di Civitanova Marche dove i sanitari gli hanno curato le ferite dimettendolo in serata con una prognosi di 30 giorni. Sulla vetrina del negozio i familiari del commerciante hanno scritto su di un cartello “chiuso per rapina”.

;

Lascia un commento