Bimba nata morta. Condannati due medici

Recanati. Condannati i medici Carlo Ambrosini e Silvano Scarponi dal tribunale di Macerata per la morte di una neonata, soffocata dal cordone ombelicale, poco prima del parto. Il fatto risale al 1999. La mamma Olda Dinomarca Soto di Ancona si era ricoverata all’ospedale di Recanati perch√® l’unico nella zona che permetteva il parto in acqua. La donna venne sottoposta al taglio cesareo, quando i medici si erano accorti della difficolta del parto, ma purtroppo la bimba nacque morta. Secondo il consulente tecnico, nominato dal Tribunale, il ricovero della partoriente alle prime avvisaglie di complicazioni, avrebbe permesso un monitoraggio costante e scongiurato la morte della piccola. I due medici¬†sono stati condannati a risarcire la coppia di coniugi con una somma complessiva di circa 200.000 euro.

Lascia un commento