L’impegno dell’assessore alla cultura Rita Soccio per Recanati capitale della cultura 2018

Recanati Capitale della Cultura Italiana 2018. Ho sempre sostenuto che la nostra città dovesse vivere un nuovo rinascimento per le sue peculiarità artistiche culturali e questa canditura è il coronamento di quanto perseguito con convinzione e perseveranza. Recanati merita questa canditura per quello che rappresenta e per quello che potrà esprimere nei prossimi mesi. L'impegno mio come Assessore alle Culture e Pubblica Istruzione e di tutta l'Amministrazione va proprio nella direzione che il bando richiede come requisiti per ricevere questo prestigioso riconoscimento. In questi quasi due anni abbiamo lavorato su progetti strutturali e non spot che potessero valorizzare le eccellenze cittadine, una su tutte la bella mostra dei Sacelli Lauretani ideata e realizzata nell'ottica del più ambizioso progetto dei Cammini lauretani. La Biblioteca Comunale (punto di forza per Pistoia Capitale della Cultura Italiana 2016) è stata posta al centro di un'azione di rinnovamento e ristrutturazione. I nostri Musei Civici nei prossimi mesi saranno anch'essi oggetto di studio e rinnovamento e rappresenteranno sicuramente un punto centrale su cui puntare. E ancora, il recupero della Torre Civica con l'Art Bonus, la valorizzazione dei nostri figli illustri con manifestazioni mirate e tante altre proposte di valorizzazione del territorio da sviluppare. E poi i tanti progetti sulle scuole, come quello in collaborazione con l'Accademia di Belle Arti di Macerata e il Coderdojo che saranno certamente punti di forza per la selezione. Ora inizia il duro lavoro che ci vedrà coinvolti quotidianamente per raggiungere, con l'appoggio di tutti, il massimo risultato. Ringrazio anticipatamente tutti coloro che ci sosteranno in questa nuova avventura. Viva Recanati Capitale della Cultura 2018!

;

Lascia un commento